CHI SIAMO

«Tu non poteris, quod isti, quod istae?
An vero isti et istae in se ipsis possunt
ac non in Domino Deo suo?»

«Non potrai tu fare
ciò di cui sono capaci questi e queste? 
E veramente questi e queste
ne sono capaci per virtù propria
o non piuttosto grazie al Signore Dio?»

(Agostino di Ippona, Confessioni 8, 27)

PURIdiCUORE vuole promuovere l’integrità nelle relazioni personali e affettive, ovvero la castità* (che non è “astenersi da rapporti sessuali” come nel senso comune del termine), via alla felicità lunga e duratura, secondo la condizione di vita di ciascuno.

PURIdiCUORE , usando gli scritti, la voce, le immagini, con inventiva e creatività – senza confini di nazionalità, cultura o credo religioso – opera per:

  • rendere consapevoli del problema sommerso della pornografia con incontri, dibatti, seminari, eventi pubblici per scuole, università, associazioni, parrocchie
  • indicare alle persone cadute nella dipendenza dall’erotismo compulsivo e dalla pornografia vie di liberazione e guarigione – collaborando con professionisti, diffondendo la conoscenza dei gruppi di auto-aiuto e promuovendo momenti di guarigione.
  • spiegare e insegnare come proteggersi da questo rischio attraverso strumenti software, campagne su media e social media, strumenti legali e legislativi nazionali, europei e internazionali

(*) castità:   parola oggi impopolare che “esprime la raggiunta integrazione della sessualità nella persona e … l’unità interiore dell’uomo … corporeo e spirituale” (cfr. Catechismo della Chiesa Cattolica, 2337).
Per i coniugi castità è dono reciproco del corpo – alla luce della Bibbia, del Vangelo, del Magistero – come elaborato in modo singolare nella Teologia del Corpo di San Giovanni Paolo II.
Per i celibi la naturale pulsione erotica va intesa come spia di rimando alla trascendenza dell’uomo. Un celibato transeunte è palestra di autocontrollo in vista del dono di sé all’altro; un celibato permanente (o anche consacrato) è un segno escatologico del destino finale dell’uomo, che è l’Altro.