Chiedere aiuto

Cosa serve fare per uscirne...

  • Studiare ed approfondire quale è il problema
  • Ascoltare testimonianze di chi ha ottenuto la sobrietà per tempi significativi
  • Lasciare da parte il senso di vergogna associato alla dipendenza da pornografia e masturbazione
  • Ammettere con se stessi e con (almeno) un’altra persona “ho un problema, è questo e non sto riuscendo a risolverlo”
  • Prendere la decisione responsabile di chiedere aiuto … e cercare l'aiuto che serve
  • Confidare nell'amore di Dio ogni giorno, ogni ora, ogni momento per tutto il tempo necessario
  • Desiderare, decidere di fare, e fare tutto quello che serve per uscirne!

...e cosa NON serve

  • Minimizzare, dirsi che "in fondo capita a tutti", sperare che scompaia autonomamente
  • Credere che il problema si risolverà nella relazione con un partner
  • Ripetersi di non mi meritarsi, di non meritare l'amore degli altri né dell'amore di Dio
  • Credere che il solo atto della preghiera e l'approfondimento intellettuale della fede e della religione con il tempo facciano scomparire il problema
  • Parlare di questo problema solo nel confessionale
  • Credere che sia impossibile parlare del problema con le persone che ci vogliono bene (famigliari, fidanzata, coniuge) -

    ATTENZIONE!

    è bene tuttavia parlarne loro solo dentro un percorso guidato di recupero.

Se sei preoccupato per l’utilizzo di pornografia su internet,
vuoi avere indicazioni per una più approfondita valutazione
e conoscere percorsi di recupero puoi contattare: info@puridicuore.it

INDIVIDUI

CONIUGI

FAMIGLIE

SACERDOTI

PdC-Sacerdoti